Chi siamo

L’associazione che ormai da anni si occupa di turismo e territorio continua a puntare in alto e travalica i confini di Montiglio.

La riorganizzazione annunciata nel 2016 si è trasformata in realtà. Il più grande cambiamento riguarda la modifica dello statuto, che ha implicato l’adozione di un Piano di Sviluppo quinquennale, l’individuazione di quattro ambiti primari di azione (“Comunicazione e Informazione”, “Cultura ed Eventi”, “Interno” ed “Estero”) e la ridefinizione della figura dell’associato. Con quest’ultima piccola rivoluzione i soci hanno maggiori garanzie e possibilità per promuovere e mettere a disposizione i propri servizi e saperi; inoltre, Il Trabucco è in grado di supportare i suoi soci dal punto di vista logistico, gestionale e non solo e di promuovere in maniera attiva il territorio. Grazie a questo nuovo ruolo attivo, Il Trabucco auspica che tutti coloro che condividono la sua mission si informino dei vantaggi offerti e si uniscano all’associazione per contribuire a rendere ancora più prestigioso il Monferrato.

Perché “Il Trabucco”?
La parola “trabucco” ha quattro significati, ognuno dei quali rispecchia una caratteristica dell’Associazione:

  • È un’arma medievale simile alla catapulta e indica il desiderio di abbattere i confini, i campanilismi e tutto ciò che divide;
  • È uno strumento utilizzato per la pesca nell’Italia meridionale e simboleggia la volontà di “pescare” il maggior numero possibile di contatti e visitatori, al fine di creare e implementare una rete dinamica;
  • È una misura medievale pari a 3,10 metri e rappresenta la necessità di essere misurati nelle azioni e di misurarsi ogni giorno con la realtà locale;
  • È l’impalcatura ed esprime quanto si vuole costruire giorno per giorno per il futuro del territorio.
Commenti Facebook